Volti


ROSSELLA LUONGO
Sono nata a Milano nel 1961 e abito a Sedriano dal 1994.Ho un diploma di scuola superiore e lavoro nella Pubblica Amministrazione.
Ho avuto la fortuna di incontrare un uomo intelligente, determinato, appassionato, ironico, affamato di cultura, che ho amato, sposato, stimato per il suo impegno sociale e pubblico e che ho sostenuto in questo suo lavoro. Con lui ho fatto due figli, che adesso che lui non c'è più, sono il mio senso della vita, perché vivo il ruolo di madre con grande senso critico, passione e responsabilità. Penso che nel mio piccolo, in questo difficile compito di fare il genitore, io sto dando il mio contributo al futuro e mi rammarica sempre constatare, che poco e male s’investe nei giovani.
Amo leggere, andare a teatro, amo la buona musica, la pittura e l'arte in genere, il buon cibo, il buon vino. Non sono una persona molto loquace e non amo parlare troppo, preferisco ascoltare tutto e tutti e poi fare ricerca e approfondire gli argomenti che m’interessano.
Non ho la fortuna di fare un lavoro che mi appassiona e lo considero abbastanza frustrante, ma come si dice: nella vita occorre fare scelte che comportano anche delle rinunce e alcune cose diventano prioritarie rispetto ad altre che in ogni caso restano e vivono dentro di te.
Sono entrata a far parte del direttivo di SdS nel 2013, subito dopo la morte di mio marito, perché ho ritenuto che "la cosa", nata nel lontano 2009 e quello che sino ad allora era stato costruito, dovesse vivere e continuare come prima, anche se uno dei fondatori era venuto a mancare e devo dire, che sono stata accolta nel gruppo, con affetto e grande entusiasmo. Serviva l'apporto di nuove teste e tanta voglia di fare e mettersi in gioco, andava inoltre considerata soprattutto, la situazione di Sedriano, che allora era ancora incerta e burrascosa e per questo c'era ancora tanto da dire e da fare.
Le mie idee sono sempre state di sinistra, fin dai tempi in cui andavo ancora a scuola parecchi anni fa, ho sempre cercato d'avere una mia opinione, un mio punto di vista e di seguire le cose della vita con obiettività e riflessione, sempre alla ricerca della mia unicità e dei miei principi, che rispecchiavano e rispecchiano molto l'ideologia "rossa".
Il primo approccio con il mondo di sinistra e stato nel passato solo ideologico, il mio impegno politico non è stato mai attivo, sono stata per molti anni, solo una mamma e una moglie a tempo pieno, conciliando il tutto col mio lavoro.
Le domande che da sempre mi sono posta e le risposte che cerco ancora oggi, mi hanno portata a gestire la mia vita con grande senso critico e principi d’uguaglianza, di comprensione, di negazione della violenza di qualsiasi tipo essa sia, di rispetto della natura e di tutti gli esseri viventi. Vivere dunque sino ad oggi si è rivelato difficile e per una donna ancora di più, ogni giorno va combattuto, tirando fuori le unghie, dribblando le sue imprevedibilità che ti piombano, addosso quando meno te lo aspetti.
Non ho nessun pregiudizio sul colore della pelle delle persone, sulle loro convinzioni religiose, sessuali e politiche, ritengo che dalle esperienze e dal vissuto di ogni persona c'è sempre da imparare qualcosa. Non sopporto gli integralisti e i bigotti, per me la libertà e una cosa seria e penso che tutto, debba essere regolato da forti principi di rispetto, di convivenza civile e cittadinanza multietnica.
Mi ritengo una femminista critica sulle giovani d'oggi, futili e poco impegnate con la testa,  ben consapevole del ruolo che la donna deve avere oggi per l'umanità intera, insomma roba d'altri tempi, qualcuno direbbe, ma per me principi quanto mai attuali.
Ideologicamente sono stata vicina agli ormai scomparsi  Democrazia Proletaria e  PCI, non ho mai votato a destra e per qualche anno sono stata iscritta a Rifondazione Comunista.

IVAN BIONDI 
Sono nato ad Anagni (FR) nel 1975 ma cresciuto sin da piccolissimo nella periferia sud ovest milanese. Mi sono trasferito a Sedriano nel 2005. Ho iniziato a lavorare presto, a soli quindici anni come apprendista in un officina artigiano-metalmeccanica. Pentito di aver abbandonato gli studi precocemente, a venti anni mi sono riscritto a scuola (ITIS Feltrinelli) e lavorando di giorno e studiando la sera ho conseguito il diploma come Perito Informatico. Attualmente sono impiegato presso  un’azienda informatica, nel ramo paghe e stipendi. 
Sono cresciuto in un contesto familiare fortemente antifascista e socialista, quando il socialismo in Italia era ancora qualcosa di Sinistra. Nonostante Feste de l’Avanti e sezioni del PSI che a casa mia erano all’ordine del giorno, sin da ragazzino la mia simpatia politica è sempre stata a sinistra del vecchio PCI. Negli anni sono stato iscritto nel Partito dei Comunisti Italiani (PdCI) e in Rifondazione Comunista (PRC).
Sono inoltre delegato sindacale USB (Unione Sindacale di Base) lavoro privato area commercio. Amante degli animali, sono stato iscritto per molti anni alla Lega Nazionale per la difesa del Cane. Attualmente sono iscritto all'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI). Nel tempo libero, amo leggere (sono un appassionato del Noir italiano), mi piace cucinare e adoro degustare birre artigianali (soprattutto le IPA).
A fine 2009 con alcuni compagni tra cui Tiberio, abbiamo dato vita a “Sinistra di Sedriano”. In questi sei anni ho dedicato "anima e corpo" in questo progetto, nel quale ho sempre creduto sin da subito e che porto avanti giorno per giorno con entusiasmo e grandissimo impegno. Le soddisfazioni non si sono fatte attendere… Sinistra di Sedriano è diventata negli anni un punto di riferimento concreto per molti. 
Partiamo da qui.

LUCIO RIOSA (Portavoce SdS)
Portavoce di Sinistra di Sedriano. 
Nato nel 1950 e cresciuto nella periferia di Milano, risiedo a Sedriano dal 1994. 
Ho svolto il mio percorso lavorativo in aziende commerciali alimentari, all'interno delle quali ho ricoperto numerose mansioni; dal 1980 in poi, di tipo manageriale/organizzativo. Attualmente sono in pensione. La mia collaborazione con SdS - dove sono coinvolto con passione ed impegno- è iniziata immediatamente dopo le elezioni amministrative del 2009, quando ci siamo accorti che a Sinistra c'era un enorme spazio assolutamente ignorato dalla politica locale. 
Sono antifascista e convintamente agnostico sugli argomenti etico/religiosi.
Coltivo i miei numerosi hobby (fotografia, lettura, musica ecc...) e… tifo per l'Inter. 
Non ho mai posseduto -tranne che per un breve, recente periodo- tessere di partito, pur essendo stato sempre accorto alle problematiche sociali succedutesi nel tempo. Ho profuso - negli anni- attività di aggregazione all'interno di quartieri densamente abitati, prima a Milano e poi in provincia. Nel tempo, il mio interesse politico è stato – molti anni fa - in sintonia con il Partito Radicale, per arrivare poi allo storico Partito Comunista Italiano (PCI) di Berlinguer.... 
Iscritto all'ANPI, sono stato tesserato -e referente sul territorio di Sedriano, all'interno di SdS- di Sinistra Ecologia e Libertà fino al termine del 2014. 
Da quest'anno, per differenza di opinioni sul significato di “Sinistra”, ho deciso di dedicarmi esclusivamente a SdS.

TIZIANA MATEROZZI 
Nata a Milano il 7 agosto del 1967, risiedo a Sedriano da oltre 20 anni. Ho lavorato per anni nell’editoria come redattrice, per poi spostarmi nel settore della pubblicità come account manager; nel 2007 sono diventata contitolare di una nota sartoria teatrale a Milano. Per tutti gli anni che sono stata dipendente, mi sono impegnata nel sindacato come RSA e RSU CGIL. Attualmente sono iscritta all'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI). Appassionata di Cinema, in passato ho organizzato, anche a Sedriano, vari cicli di cineforum e incontri sul tema. Amante degli animali, dei viaggi, dell’arte e della cultura. Da molti anni faccio parte del Movimento dei pendolari della Milano-Novara che con grande fatica e impegno si batte per cercare di apportare miglioramenti su questa tratta. Sono convinta che la partecipazione attiva sia un dovere e che bisogna impegnarsi in quello in cui si crede. 
Sono da sempre di Sinistra ma non ho mai avuto tessere di partito. E’ la prima volta che mi candido in una lista politica. Ho deciso di farlo perché in Sinistra di Sedriano ho trovato persone autenticamente di Sinistra. Un gruppo coeso con il quale lavorare liberamente senza condizionamenti “dall’alto”, con coraggio, caparbietà e grande voglia di portare veri cambiamenti. In un momento storico come questo che stiamo vivendo, sono sempre più convinta che solo una vera svolta a Sinistra potrà cambiare le cose.

MASSIMILIANO CHERVINO 
Sarebbe molto difficile descrivermi, o meglio: “mettermi a nudo” prescindendo da quelli che sono i miei riferimenti, la mia storia, i miei “punti saldi”. 
Ribadisco; non avrebbe potuto essere per me altrimenti che attraverso “la Sinistra”.
La socialità e la fratellanza dei popoli, delle persone di qualsiasi credo religioso, colore, razza o parte del mondo, devono subentrare al vecchio e ormai obsoleto modello di nazione, “abbattere le frontiere” (L.D. Trotskij, IV° Internazionale Socialista). 
La critica al modello di questa società e dei suoi presupposti “valori civili”, il concetto di “Omologazione”, la differenza fra Progresso e Sviluppo (P.P. Pasolini).
La società dello spettacolo, la massificazione attuata dai media, il prodotto e il concetto di produzione per un “lavoro” che ci renda veramente liberi (G.E. Debord e il Situazionismo).
I veri valori di sinistra, sono quelli in cui credo e che cerco di rendere concreti nella vita di ogni giorno.
Più che “Consenziente”, mi definirei “Dissenziente”.
Più che nella “Tesi” credo nel “Antìtesi”; men che meno nel cosiddétto “potere della Sintesi” in cui inevitabilmente, parte dei concetti fondamentali vanno perduti, o peggio stravolti.
Tutto questo e altro, ho trovato in Sinistra di Sedriano.
Un movimento politico nato spontaneamente, ma soprattutto un “gruppo di persone” che hanno coscienza per il cambiamento senza confondere “i Fini” con “i Mezzi” per attuarlo.
Devo cominciare da me stesso, dal basso, dal piccolo, dal quotidiano che mi circonda, ma NON da solo.
Per questo sono di Sinistra di Sedriano.

FRANCESCO COLOMBO 
Nato a Magenta (MI) il 12 ottobre del 1993 , vivo da sempre a Sedriano. Ho frequentato le scuole superiori a Magenta conseguendo il diploma di Liceo Scientifico. Gli ultimi anni del liceo sono stati caratterizzati da diverse e varie esperienze lavorative e di volontariato che mi hanno portato a iscrivermi al Corso di Laurea in Educazione Professionale presso l'Università degli Studi di Milano. Attualmente sto frequentando il terzo anno. Dal 2011 lavoro al Centro Estivo di Sedriano come educatore/animatore. Nell'estate 2012, ho svolto un'attività di volontariato in Romania con l'associazione BIR (Bambini in Romania). Nell'estate 2013 ho partecipato ad un campo di volontariato e di lavoro sui terreni confiscati alle mafie a Cinisi (PA) con "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie". Sempre con Libera e in collaborazione con Legambiente e Emmaus, nell'aprile 2014, ho partecipato ad un campo di lavoro e volontariato a Lampedusa. Appassionato di basket, dalle elementari pratico questo sport a Sedriano. Da un paio di anni svolgo anche il ruolo di vice allenatore in una squadra di ragazzi delle medie. Contemporaneamente alla conclusione degli studi ho iniziato a lavorare come educatore professionale presso una comunitá di Milano che ospita persone con problemi psichiatrici. Da settembre 2014 ho deciso di aderire e partecipare attivamente al progetto politico di Sinistra di Sedriano.

ANTONIO FUSI 
Nato a Nerviano nel 1955, diplomato c/o l'Istituto Tecnico Commerciale Dell'Acqua di Legnano, dopo un'esperienza in una azienda elettrica ho trovato impiego c/o un istituto di credito nel 73, dove ho lavorato ininterrottamente, salvo la parentesi per il servizio militare, fino alla cessazione dal lavoro; con ruoli di responsabilità dal 1990. Nel 1977, in un contesto bancario culturalmente refrattario e sindacalmente difficile, sono stato partecipe della costituzione della FISAC Cgil, ricoprendo per alcuni anni il ruolo di rappresentante. 
Cittadino sedrianese dal '88, seguo con maggiore attenzione e assiduità la vita politica cittadina dal 2011, anno del mio pensionamento. Sensibile, da sempre, alle tematiche sociali ed ambientali. 
Non sono iscritto a nessun partito. La mia adesione a SdS è sostenuta dalla convinzione di contribuire ad imprimere un autentica svolta "di sinistra" alla politica locale.

VITTORIO BRESSI 
E’ con i movimenti studenteschi degli anni ‘80 che è iniziato il mio impegno "politico”, soprattutto a difesa del diritto allo studio. 
Nato nel 1964 in un paese della costa ionica calabrese, da famiglia contadina, è, infatti, grazie alle “borse di studio” che ho potuto completare la mia formazione culturale e professionale: diplomato al liceo scientifico statale di Soverato, mi sono trasferito a Milano a 19 anni, dove mi sono laureato in giurisprudenza all’Università Statale di Milano. Avvocato dal 1996, iscritto all’Albo dell’Ordine degli avvocati di Milano. Sposato, risiedo a Vittuone da oltre 20 anni. 
Gli anni universitari, vissuti a stretto contatto con studenti stranieri provenienti da Paesi di tutto il mondo, e gli insegnamenti umani tratti dalla mia professione, hanno acceso il mio interesse per l’attualità politica e per il sociale. Lo scontro ed il confronto con valori, culture e ideali diversi hanno contribuito a formare il mio pensiero e determinare le mie scelte. 
Non iscritto a partiti politici, laico e di sinistra, antifascista. 
Impegnato fin da giovane nel sociale, sostenitore ed attivista di associazioni e movimenti di lotta per i diritti civili e la difesa dell’ambiente. 
Contro le guerre, senza se e senza ma, ho svolto il servizio civile a Milano presso Medicina Democratica (Movimento di Lotta per la Salute), lavorando in gruppo su una proposta di legge di iniziativa di legge popolare a tutela degli anziani malati cronici non autosufficienti. 
Convinto che la cultura sia lo strumento più efficace per tentare di dare una risposta a molti dei gravi problemi sociali che interessano le nostre comunità, ricopro la carica di Presidente dell’Associazione Culturale Binario 8 di Vittuone.
SdS…perché la “sinistra” non la trovi in ogni centro.

GABRIELE ZENABONI 
Nato a Rho (MI) nel 1983, abito da trentun anni a Sedriano. 
Ho frequentato le scuole superiori a Corbetta conseguendo il diploma di Odontotecnico, nel 2007 mi sono laureato in Educazione Professionale all’Università Statale del Piemonte Orientale. Da sempre ho svolto attività di associazionismo in paese. Dai 7 ai 20 anni ho fatto parte del corpo musicale sedrianese. 
Durante le scuole superiori sono stato rappresentante di istituto dove ho iniziato a coltivare la mia passione per l’associazionismo e la politica. 
Nel 2004 con una gruppo di ragazzi di Sedriano ho fondato il “G.A.S.” (Gruppo Autogestito Sedriano) in cui ho rivestito il ruolo di presidente per 5 anni. 
Nel 2004 ho iniziato a lavorare come educatore in una comunità per minori ad Abbiategrasso dove sono rimasto per 9 anni. Dal 2013 lavoro come Coordinatore degli educatori professionali presso la UONPIA (Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza) al Policlinico di Milano.

ANDREA OLDANI 
Classe 1980, sedrianese doc innamorato del proprio paese, mi occupo ogni giorno di migliorare il modo con cui le persone comunicano, occupandomi di strategie pubblicitarie. La necessità di esprimere con forza un impegno nel sociale mi hanno condotto molto giovane ad esperienze di volontariato diretto a livello locale, prime tra tutte un forte attivismo nel gruppo di Marco e i suoi amici, con incarichi arrivati anche alla presidenza a tra il 2005 e il 2008, fino a prestare impegno in numerose iniziative dell’ANPI locale, di Legambiente, del Comitato Intercomunale per la Pace, di Cuore per Cuore. La passione per le tematiche sociali mi ha presto condotto all’impegno politico, portandomi a sottoscrivere la tessera del Partito della Rifondazione Comunista fin dal 2001, a ricoprirne l’incarico di Segretario sedrianese dal 2008 e arrivando a rivestire il ruolo di consigliere comunale di maggioranza a Sedriano tra il 2007 e il 2009.
Sinistra di Sedriano è il progetto politico alla cui nascita ho avuto la fortuna di assistere e contribuire sin dal 2009, grazie all’impegno e alla visione politica genuina di un gruppo di persone capace di dare vita ad una Sinistra finalmente autentica, capace di elaborare con intelligenza e senza troppi fronzoli un modello di paese nuovo, capace di rendere giustizia alla espressione di ogni individuo esaltando le diversità e premiando con forza la difesa della Cosa comune contro l’indifferenza e il non rispetto degli altri, terreni ideali per il fiorire delle non culture e delle mafie.

FABIO LEONE 
Nato a Milano, cresciuto a Sedriano. Antifascista e Cittadino del Mondo. 
Dal 2014 lavoro nell’ambito delle relazioni d’aiuto come Counselor e Teatroterapeuta.
Precedentemente ho lavorato nel ramo delle telecomunicazioni.
Sono stato delegato sindacale FIOM e successivamente CUB. Dal 2009 al 2011 membro della Federazione della Sinistra (FDS).
Attualmente senza tessera di partito, sono promotore delle libere municipalità fondate sulla democrazia diretta e sull’autogestione.
Fondatore e presidente dell’associazione teatrale Serpente Tentattore dove mi occupo di regia e insegnamento della recitazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...